A demonstration of what can be accomplished visually through CSS-based design. Select any style sheet from the list to load it into this page.

Download the sample html file and css file

La nostra scuola

Storia della scuola, Scuola e società, La lettura del territorio, Le risorse, Orario

Storia della nostra Scuola

La nostra scuola, sita in via Porraneo 5 a Cardano al Campo (VA), ha avuto origine nel 1899 per rispondere alle esigenze delle famiglie e delle mamme che iniziavano a lavorare fuori casa.
Nasce come Ente Morale ed attualmente offre un servizio alla città ed ai paesi limitrofi.
Per 108 anni, è stata gestita dalle Suore Salesiane Di Maria Ausiliatrice.
Dal 28/02/2000 con decreto n° 488/3238  è scuola paritaria ed ora è gestita da laici che continuano l’opera educativa seguendo il carisma Salesiano.

La Scuola è attenta  alle necessità del territorio e alla complessità del momento storico – sociale determinato da fenomeni di mondializzazione, di pluralismo culturale a vari livelli, della  cultura "mass-mediale" con cui la personalità del bambino deve misurarsi , dal processo di rinnovamento della Scuola Italiana.

Soggetto civile ed educativo

la scuola “porraneo”, portatrice di una propria  e riconosciuta esperienza educativa, esprime una soggettività civile , con pienezza di diritti e responsabilità.

si configura come comunità educante,in cui gestore, operatorie genitori costituiscono il soggetto educativo unitario e sono corresponsabili, pur con funzioni diverse, nella proposta e della condizione educativa.

Scuola e Bambino

Nell’alveo della Costituzione la scuola “Porraneo “concorre alla realizzazione di un servizio pubblico , aperto cioè a tutti i bambini dai tre ai sei anni e ai due ai tre anni con la sezione Primavera, senza distinzione o discriminazione alcuna e i cui genitori , accettando il progetto educativo proprio della Scuola , richiedono di iscriverli.

Ad ogni bambino è proposto un cammino di educazione integrale , finalizzato ad una crescita globale e completa sotto il profilo corporeo, intellettuale, affettivo ,sociale,spirituale e religioso.

Il servizio offerto si articola a partire dai diritti dei bambini  sancita dalla costituzione e dalle dichiarazioni  internazionali ( vedi P.E.I.)

Scuola e Famiglia

La scuola “ Porraneo” riconosce nella famiglia il contesto educativo primario per il bambino .

Con la sua presenza sostiene e rende possibile l’espressione concreta del diritto/ dovere dei genitori di scegliere liberamente la scuola per i propri figli , in coerenza con il proprio progetto di vita..

Pertanto essa promuove un’unità di lavoro tra gli adulti operanti nella Scuola e i genitori , nella prospettiva di rendere operativa una corresponsabilità e una compagnia solidale nell’affrontare il compito educativo , in modo tale da evitare qualsiasi possibilità di delega.

Il lavoro educativo si snoda, pertanto, Con i bambini e genitori, non per i bambini e i genitori .I genitori, attraverso occasioni concrete di coinvolgimento , posoo scoprire la Scuola come occasione per la propria crescita; in tal modo si costituiscono soggetto educativo vivo che concorre in modo funzionale al raggiungimento dei fini istituzionali della Scuola.

Scuola e Operatori

Alle educatrici spetta il compito della formazione integrale del bambino con il dovere di condividere e attuare il progetto educativo proprio della scuola, nelle forme e nei modi adesso consoni.

Ai propri educatori la Scuola chiede:

  • preparazione pedagogica e competenza professionale
  • maturità umana e relazionale
  • accettazione e condivisione dei valori che stanno alla base del progetto educativo della Scuola
  • consapevolezza che il compito educativo si attua attraverso la testimonianza della vita
  • disponibilità del lavoro collegiale, non solo a livello didattico, ma soprattutto  educativo
  • senso del limite e disponibilità alla correzione reciproca come strumento di crescita comune
  • costante impegno nella formazione in servizio
  • atteggiamento di apertura e di disponibilità alla condivisione della responsabilità educativa con i genitori
  • attenzione al lavoro comune e condiviso tra Scuole sul territorio
  • disponibilità ad un lavoro comune con la realtàche a vario titolo interagiscono con la scuola.

Il personale ausiliario

Il personale ausiliario , fa parte della comunità educativa e svolge il proprio lavoro in sintonia con il progetto educativo della Scuola:
collabora con il gestore, la coordinatrice delle attività didattiche e le educatrici instaura rapporti positivi con i bambini e i genitori

Scuola e comunità

La Scuola “ Porranno” si colloca all’interno di una trama di opere , caritative educative, culturali, scaturite da gruppi di adulti ,cristiani e laici ,che rendono manifesto il senso umano del lavoro. Una scuola di questo tipo e con questa storia vive ed opera all’interno della comunità che l’ha generata e co la quale è in costante relazione.

La Scuola “ Porraneo” è legata alle realtà Parrocchiali esistenti sul territorio e continua la sua opera educativa con il carisma Salesiano che l’ha distinta per 108 anni.

Scuola e società civile

La scuola “Porraneo”, nella progettazione didattica , nella gestione e nella conduzione dell’attività scolastica si ispira ai principi fondamentali contenuti negli articoli 3,30,33,34 della Costituzione  italiana .Svolgendo un pubblico servizio di educazione , la Scuola garantisce il rispetto dei seguenti principi costituzionali:

a) uguaglianza

non è compiuta nessuna discriminazione nell’erogazione del servizio scolastico per motivi riguardanti : sesso, razza, etnia, lingua, religione,opinioni politiche, condizioni psicologiche e socio- economiche.

b) accoglienza e integrazione

la Scuola s’impegna a favorire l’accoglienza dei genitori e degli alunni con particolare riguardo alla fase d’inserimento e ambientamento, alle situazioni di rilevante necessità o alle esigenze delle persone  e degli alunni disabili

c) partecipazione, trasparenza e libertà d’insegnamento

al fine di promuovere ogni forma di partecipazione ,l’istituzione garantisce la massima semplificazione delle procedure ed una informazione completa e trasparente

d) libertà d’insegnamento ed aggiornamento del personale

l’aggiornamento e la formazione costituiscono un impegno per tutto il personale scolastico e un compito per l’amministrazione che assicura interventi organici e regolari

e) area didattica
  • La Scuola è responsabile della qualità delle attività educative nel rispetto di obiettivi educativi validi per il raggiungimento delle finalità istituzionali (es Piani Nazionali)
  • la Scuola individua ed elabora gli strumenti per garantire la continuità educativa
  • la scuola garantisce l’elaborazione , l’adozione e la pubblicazione dei seguenti documenti:
  • Progetto Educativo
  • Contiene l’identità della Scuola da cui derivano le scelte educative, le programmazioni, l’organizzazione e i criteri per l’utilizzazione delle risorse e costituisce un impegno per l’intera comunità scolastica.
  • Piano dell’Offerta Formativa
  • Il POF elaborato dal collegio dei docenti su indicazione del gestore e sentite le proposte dei genitori, contiene l’offerta formativa della Scuola correlata agli obiettivi e alle finalità istituzionali , delineati dal PEI e quelli stabiliti a livello nazionale.
f) servizi amministrativi:

la scuola individua i seguenti fattori di qualità dei servizi amministrativi:

  • celerità delle procedure
  • trasparenza
  • flessibilità degli orari degli uffici

L’ufficio di direzione riceve il pubblico su orari prestabili o su appuntamento, in caso d’urgenza il personale è sempre reperibile; l’istituto assicura spazi ben visibili adibiti all’informazione per gli utenti oltre ad avvisi personalizzati.

g) procedura dei reclami e valutazione del servizio

procedura dei reclami:

i reclami possono essere espressi in forma orale, scritta, telefonica, via fax o eMail (la scuola ha un sito internet) e devono contenere generalità, indirizzo e reperibilità del proponente.

I reclami devono essere indirizzati alla direzione o al presidente dell’’Ente.

La direzione risponde con rapidità,attivandosi per individuare una soluzione al problema

valutazione del servizio

Allo scopo di raccogliere elementi utili alla valutazione del servizio viene effettuata una rilevazione  mediante strumenti opportunamente predisposti , rivolti ai genitori e al personale.

Alla fine di ciascun anno scolastico , il Consiglio D’amministrazione  organizza un incontro per la valutazione dell’attività  della Scuola coinvolgendo secondo le forme opportune il personale docente e ausiliario e i genitori

[torna su]

La lettura del territorio

Il territorio di Cardano è caratterizzato da d'attività artigianali e di piccola-media industria e da un terziario in continuo sviluppo, potenziato dall'apertura di Malpensa 2000.

Si rileva, purtroppo, una forte presenza di realtà problematiche in relazione sia al movimento migratorio degli ultimi decenni sia al costituirsi di nuclei familiari "anomali" (famiglie monoparentali e/o ricostituite).

Il territorio è inoltre carente d'aree d'aggregazione giovanile, fatta eccezione per le parrocchie.

Vi è intorno alla Scuola una partecipazione positiva di genitori, di comitati, d'iniziative abbastanza vivace e costantemente stimolata dai membri della Comunità Educativa.

Oggi la presenza di quest’opera è garantita dall’impegno dei soci e di altre persone che condividono l’ideale educativo originario , lo hanno assunto come responsabilità personale operativa .

Lo scopo sintetico della Scuola è educare, cioè promuovere la formazione del cittadino:civilmente maturo, responsabile e preparato, attraverso la promozione della persona e secondo il pensiero di Don Bosco “ buoni cristiani , onesti cittadini”.

L’iniziativa e la responsabilità primaria in campo educativo spettano alla famiglia, in quanto costituisce il luogo dove si comunica , da una generazione all’altra, una precisa concezione della vita. Lo sviluppo e il compimento di questa azione educativa implicano ,come momento necessario e non esauriente , la scuola che a sua volta :

favorisce l’approfondimento della tradizione ricevuta-

stimola la sua verifica critica

apre all’orizzonte ampio della realtà

La nostra Scuola si apre ad un lavoro di rete territoriale con le altre scuole paritarie, fondato sulla condivisione dell’ideale educativo, sulla solidarietà reciproca e finalizzato al coordinamento pedagogico , didattico e gestionale.

Tale lavoro trova nella A.V.S.M. – F.I.S.M. provinciale di Varese un punto di riferimento e progettuale.

L'identità della scuola dell’infanzia Porraneo è una realtà libera , popolare autonoma e comunitaria nella quale si esprime l’iniziativa dei singoli e dei gruppi.

La sua originalità pedagogica e culturale si radica e si alimenta nel solco della dottrina sociale , secondo la formulazione ad essa data dal Magistero della Chiesa Cattolica e riconosce in Cristo la pienezza della verità dell’uomo.

I BISOGNI

 Dalla lettura del territorio e dall'analisi delle necessità dell'utenza, sono stati individuati i bisogni dei bambini, dei genitori e delle educatrici.

I bisogni dei bambini

  • Star bene con se stessi - con gli altri - a Scuola.
  • Ascolto, relazioni positive con tutti.
  • Autostima.
  • Rispetto dei loro tempi di crescita.
  • Possesso dei prerequisiti per interpretare la realtà.
  • Spazi accoglienti e attrezzati.
  • Conoscenza e rispetto della diversità.
  • Stili educativi finalizzati e riferimenti costanti nel tempo.
  • Apertura multietnica.

I bisogni dei genitori

  • Crescita e formazione del bambino.
  • Professionalità del Docente.
  • Servizi adeguati ed efficaci alla crescita del bambino.
  • Riconoscimento del proprio ruolo.
  • Coinvolgimento e partecipazione alla vita della Scuola.

I bisogni dei docenti

  • Formazione permanente.
  • Condivisione, confronto e scambio di professionalità.
  • Strumenti efficaci e strutture adeguate per l'azione educativa.
  • Supporto esterno da parte di consulenti ed esperti.
  • Sinergie operative con altre Scuole.
  • Riconoscimento economico.
[torna su]

Le risorse

Le risorse umane

In merito alle risorse umane l’Organico è così costituito;

  • Alunni Scuola dell’Infanzia n. 95
  • Educatrici Scuola dell’Infanzia n. 5
  • Assistente n. 1
  • Alunni sez “ Primavera” n. 20
  • Educatrici sezione “Primavera”  n. 2
  • Coordinatrice n .1
  • Personale Ausiliario n. 3
  • Cuoca n. 1
  • Aiuto cuoca n. 1
  • Personale amministrativo n. 1

Ulteriori risorse umane:

  • Consiglio Amministrazione
  • Genitori rappresentanti n.4

Le risorse strutturali

  • La Scuola  dell’infanzia dispone dei seguenti spazi:
  • n° 1 Ufficio
  • n° 1 Direzione
  • n° 4 Aule adibite ad attività e a sala da pranzo
  • n° 1 Sala gioco
  • n° 1Sala riposo
  • n° 1 Sala attività di laboratorio con annessa Biblioteca
  • Doppi servizi igienici
  • Cucina
  • Ampio cortile con giochi-
  • Un'area verde nella parte laterale della Scuola.
  • *La struttura della scuola ospita una sezione
  •  “ Primavera”con gli spazi, le attrezzature adeguati  che la stessa richiede :
  • sala gioco- e pranzo, sala “ nanna”,servizi igienici con fasciatoi ,salone gioco,cortile, spazio verde.
[torna su]

ORARIO

Calendario annuale per i  tutti i bambini ospiti della scuola:

Da settembre a luglio
Dal lunedì al venerdì

  • ingresso: 8:55 / 9:15 - prescuola 7:30 / 8:55
  • prima uscita: 13:00 / 13:30
  • seconda uscita: 15:30 / 15:50 - doposcuola 15:50 / 18:00
[torna su]

So What is This About?

There is clearly a need for CSS to be taken seriously by graphic artists. The Zen Garden aims to excite, inspire, and encourage participation. To begin, view some of the existing designs in the list. Clicking on any one will load the style sheet into this very page. The code remains the same, the only thing that has changed is the external .css file. Yes, really.

CSS allows complete and total control over the style of a hypertext document. The only way this can be illustrated in a way that gets people excited is by demonstrating what it can truly be, once the reins are placed in the hands of those able to create beauty from structure. To date, most examples of neat tricks and hacks have been demonstrated by structurists and coders. Designers have yet to make their mark. This needs to change.